Il tema ? complesso e semplice a seconda del coraggio con cui lo vogliamo affrontare: la complessit? ? data da tutto ci? che c?? ?prima? di un evento tanto tragico e la semplicit? sta purtroppo nell’assoluta gravit? e nel dolore del ?dopo?. I genitori preoccupati devono avere il coraggio di parlarne prima e ?prima? si pu? fare molto, parlare delle cose non ? farle o provocarle, parlare delle cose ? stemperare le tensioni anche pi? gravi e cominciare ad affrontare i problemi.

Pesci vicino alla barriera corallina

Chi minaccia il suicidio non sempre lo compie, ma coloro che si sono suicidati l?hanno sempre in qualche modo comunicato prima. Questo ci fa capire che il tema non va trascurato e che dobbiamo affrontarne le paure connesse. Non bisogna avere paura di affrontare l?argomento, con delicatezza e rispetto ma anche con franchezza. Parlarne pu? solo aiutare a non realizzare l?idea che ha gi? in mente. Depressione e disperazione sono in assoluto gli elementi centrali associati al suicidio. La sindrome depressiva va trattata con cure mediche e psicologiche.

Per quanto riguarda ?chi rimane? dopo un suicidio, abbiamo a che fare con un lutto inaccettabile. Nel lavoro terapeutico quella che tecnicamente si chiama ?Autopsia psicologica?, pu? aiutare le persone ad accettare il lutto, e in un secondo tempo ad elaborarlo.